News ed Eventi

[22.06.2018] - Presentato il programma di Notti Magiche 2018

In un partecipato incontro, alla presenza di molti dei protagonisti, questa mattina si è alzato il sipario su NOTTI MAGICHE 2018, il programma di eventi estivi che dal prossimo 28 giugno al 30 agosto animeranno le serate sotto le mura castellane con musica, arte e spettacolo.

A presentare il programma l’assessore alla Cultura, Franco Pivotti, il funzionario responsabile dell’Ufficio cultura, Carlo Simioni accompagnato dall’intero staff dell’Ufficio ed il direttore del Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco, Stefano Canazza.

La rassegna di quest’anno, dopo l’edizione sperimentale dello scorso anno con 6 eventi, è “esplosa” con un programma più che triplicato di proposte con ben 22 eventi, di cui 13 nell’arena all’aperto del Teatro Accademico ed altri al coperto o nelle Frazioni e Quartieri della Città, indirizzati in quest’ultimo caso ad un pubblico più giovane grazie alla collaborazione con OperaEstate Veneto. A corollario del ricco programma una mostra d’arte “La Brezza dell’Est” di artisti moldavi che gode del patrocinio dell’Ambasciata della Moldova in Italia (atteso lo stesso Ambasciatore). La rassegna rafforza inoltre le collaborazioni con Echidna Cultura-100 Orizzonti 2018 Ambiti, il Conservatorio di Castelfranco Steffani che proporrà quattro spettacoli del festival del Jazz e con numerose associazioni culturali della Città.

Ad aprire il programma giovedì 28 giugno lo spettacolo al Teatro Accademico dedicato a Jules Verne “maestro dei sogni”.

DICHIARAZIONI

ASSESSORE ALLA CULTURA, FRANCO PIVOTTI – «Abbiamo voluto dare continuità a questa manifestazione, partita due anni da un’Associazione culturale e poi fatta propria dall’Assessorato lo scorso anno con l’obiettivo di concentrare gli eventi in due momenti dell’anno senza troppo disperderli. Questa rassegna, notevolmente ampliata, offre la possibilità di trovare proposte per tutti i gusti con spettacoli per un vasto pubblico per estrazione ed età. Con questa edizione, in cui gli obiettivi sono connessi con quelli dell’Assessorato, non solo consolidiamo certe collaborazioni ma le portiamo ad un effettivo partenariato».

DIRETTORE DEL CONSERVATORIO, STEFANO CANAZZA - «La sinergia tra Conservatorio e Comune si va via via sempre più consolidando. Un plauso all’Assessore per esser riuscito a mettere insieme le varie espressioni del Territorio non dimenticando l’importanza di un’Istituzione Superiore come è il Conservatorio che rappresenta una potenzialità per l’intera Marca. Questa Amministrazione ha dato una svolta al nostro rapporto e mi auguro che si possa proseguire perché è fondamentale parlare di cultura e sensibilizzare le nuove generazioni».