News ed Eventi

[04.05.2017] - Domenica 7 maggio "i 10.000 passi del benessere"

Presentata quest’oggi in Municipio, la manifestazione “I 10.000 Passi del Benessere” in programma domenica mattina 7 maggio quale atto conclusivo del Progetto #PREVENZIONE2.0 rivolto agli studenti delle Scuole superiori di Castelfranco Veneto. Un progetto sorto con l’obiettivo di promuovere stili di vita salutari, sensibilizzare i giovani sull’importanza dello stare bene, del benessere, sensibilizzarli alla “Cultura della Salute”.

All’incontro erano presenti il vicesindaco, Gianfranco Giovine, l’assessore ai Servizi sociali, Sandra Piva, l’assessore allo sport, Gianluca Didonè ed i rappresentanti delle varie associazioni di volontariato coinvolte.

«Questo progetto – ha posto l’accento il vicesindaco, Giovine - è un bel esempio di sinergia tra assessorati, associazioni ed aziende private a testimonianza di come questa Amministrazione crede nel gioco di squadra. Un momento straordinario messo a disposizione delle Comunità quale occasione per preservare la salute».

L’intero progetto è costituito da un programma di 4 incontri, ha affrontato tematiche quali: il contrasto al tabagismo, all’abuso di alcol, la promozione attiva di abitudini non sedentarie e di corrette abitudini alimentari ed infine la promozione di una consapevolezza in tema di affettività, sessualità e prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, con l’obiettivo non solo di fornire informazioni scientificamente corrette, ma soprattutto di identificare strategie per resistere alle varie pressioni sociali.  Un programma di promozione della salute orientato alla prevenzione delle malattie cronico degenerative causate da scorretti stili di vita. 

«Un progetto complesso che ha preso il via negli incontri con le scuole – ha spiegato l’assessore Piva – ma l’obiettivo principale è legato alla prevenzione. Questo momento finale è rivolto a tutte le famiglie e all’intera Comunità come momento di sano tempo libero». Un ringraziamento particolare l’assessore Piva l’ha posto agli sponsor e partner e all’istituto Alberghiero impegnato nella preparazione di piatti “salutari” legati alle prevenzione che verranno offerti in piazza Giorgione al termine della marcia a tutti gli iscritti, nel costo di partecipazione fissato in 3 euro.

Un Progetto voluto dall’Amministrazione comunale con gli Assessorati alla Sanità-sociale e allo Sport e supportato dalla cooperativa sociale onlus Castel Monte, dalla Lilt, Ulss2 e dall’Istituto alberghiero Maffioli.

 “I 10.000 PASSI DEL BENESSERE” è di fatto una manifestazione sportiva, ludica aperta a tutti i cittadini (non competitiva) pensata con l’obiettivo di promuovere il “volere stare bene” consolidando il legame con il territorio, (si percorreranno le vie della città per arrivare a passeggiare in mezzo al verde lungo il Muson dei Sassi), favorire la socialità, condividere una passione, conoscere nuove persone (fare amicizia), scoprire il paesaggio intorno a noi. L’iniziativa, che sembra semplice nella formula, è stata al tempo stesso articolata per la quantità e la varietà di persone coinvolte.

Associazioni onlus, Associazioni sportive, staff dei centri commerciali, Enti e varie realtà legate al territorio con la partecipazione del mondo del volontariato hanno permesso di organizzare questa manifestazione che vede il coinvolgimento delle scuole, le scuole tutte ma in particolare quelle a cui il Progetto è stato rivolto. Promuovere uno stile di vita più consapevole e sano, mettere insieme le persone e sottrarle per un paio d’ore alla routine e all’inerzia, riscoprire il piacere elementare di camminare, del sorridere e del buonumore sono alcuni valori sociali e culturali dei quali la manifestazione vuole farsi portatrice, perché la Mission vuole essere la Prevenzione a tutela della nostra salute. Tutto il territorio, pubblico e privato insieme unito, senza scopo di lucro, per il benessere della persona nell’obiettivo di EDUCARE A PREVENIRE.

Perché 10.000 Passi? Senza nemmeno accorgersene riusciamo a fare 3.000-5.000 passi al giorno anche se siamo sedentari, ma non bastano… dobbiamo raddoppiarli a 10.000 se vogliamo guadagnare in salute per rimanere in forma, combattere lo stress, prevenire ipertensione, sovrappeso, diabete e trovare il buonumore: queste sono le Linee Guida del Ministero della Salute per la Prevenzione delle malattie cronico-degenerative.

«Questa iniziativa – ha focalizzato l’assessore Didonè – ha le sue fondamenta legate allo sport. Abbiamo fatto squadra ed abbiamo dato vita ad un progetto che proseguirà anche il prossimo anno. Un modo diverso di fare sport perché tante persone sono coinvolte nello spirito di capire l’importanza di fare sport. Il tessuto di Castelfranco Veneto ha risposto, stimolo per proseguire».

Accanto ai tre percorsi di marcia podistica, che seguiranno i tracciati della Passeggiata del Giorgione, in piazza Giorgione saranno presenti una ventina di stand delle Associazioni di volontariato sociale attive a Castelfranco Veneto.

La partenza è fissata da Piazza Giorgione alle ore 9.00 e ritorno sempre nella stessa Piazza dove sarà offerto un momento conviviale in cui verrà proposto un piatto semplice ma salutare preparato dai ragazzi dell’istituto alberghiero. Il tutto allietato da musica, danza, giochi ed arte.

All’incontro odierno era presente anche Paolo Berro, quarantenne, paralizzato dalle spalle in giù in seguito ad un incidente stradale all’età di 21 anni, ingegnere e professionista nelle tecnologie applicate alla disabilità, coinvolto dall’Amministrazione comunale per studiare percorsi podistici sicuri e senza barriere architettoniche quale apertura a tutte le fasce della popolazione soprattutto le più deboli.