News ed Eventi

[19.12.2016] - Un riconoscimento agli ambasciatori della cultura

 Il Museo civico Casa del Giorgione è stato teatro questa mattina del tributo e ringraziamento da parte dell’Amministrazione comunale ad alcuni “Ambasciatori della cultura”, persone che hanno saputo con la loro passione e lavoro rappresentare Castelfranco Veneto in Italia ed all’estero.

All’incontro erano presenti il vicesindaco, Gianfranco Giovine e l’assessore alla cultura, Mariagrazia Lizza. «Oggi diamo valore alle nostre eccellenze culturali – ha introdotto il Vicesindaco – A voce o con le diverse sinergie attive riusciamo a coinvolgere questi artisti ed oggi è un’occasione importante per dare loro il giusto tributo». Ad accogliere il ringraziamento dell’Amministrazione comunale sono stati segnalati dal Conservatorio Steffani il M° Paolo Bruno Donaggio (musicista e compositore) e Damiano Scarpa (violoncellista rappresentato per l’occasione dai genitori). Presente Diego Basso, direttore dell’orchestra per Il Volo che ha svolto tournee nazionali ed internazionali, Federico Pietrobon giovane ma altrettanto celebre artista di fumetto in Francia. Assente ma giustificato Giovanni Andrea Zanon violino e recente Alfiere della Repubblica italiana.

«L’idea nasce con l’obiettivo di valorizzare le nostre eccellenze – ha spiegato l’assessore, Mariagrazia Lizza – e siamo partiti inizialmente con la compagnia teatrale Anagoor. Poi abbiamo allargato ad altri settori dell’arte volendo sempre dare piccoli riconoscimenti per un messaggio chiaro nella semplicità: il grazie della Comunità a questi talenti. Non è infatti facile avere una propria passione, avere forza e costanza di mantenerla ed andare avanti soprattutto nella cultura dove spesso in aiuto arrivano i privati. Ma su tutto ci vuole il talento ed è importante farlo conoscere e ringraziarlo perché permette di promuovere Castelfranco fuori dai confini».

Gli ospiti sono stati presentati dall’assessore Lizza che ha ripercorso le loro storie e carriere commentandole con i presenti. È seguita la consegna dei diplomi e di una stampa sulla Città di Giorgione.