News ed Eventi Una Città piena di vita

[09.09.2016] - Presentazione convenzione Comune-Università di Padova su compendio e parco di Villa Bolasco

Nella Sala Consiliare del Municipio il sindaco, Stefano Marcon ed il prorettore agli Atenei esterni dell’Università di Padova, prof. Tomaso Patarnello hanno presentato nella mattinata di giovedì 8 settembre la nuova convenzione tra le due Istituzioni riguardante il compendio ed il parco di Villa Bolasco in Città. A presentare l’accordo il vicesindaco, Gianfranco Giovine delegato nel seguire i rapporti con le sedi universitarie. Presente anche il prof. Paolo Semenzato direttore del Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali.

«Una convenzione figlia del nostro tempo per un lavoro egregio – ha esordito il sindaco Marcon –risultato della condivisione di un percorso che porta alla Città la possibilità di fruire del Parco e da parte dell’Università di avere al fianco il Comune nel mantenimento di questo bene oggetto di un investimento per la sistemazione di circa 5 milioni e 300 mila euro. Il nostro obiettivo era rendere fruibile questo Parco quanto mai bello oggi ai castellani».

La convenzione poggia su due principali esigenze: quella di dare certezza e regolarità nella manutenzione del Parco ed al contempo dare un controllo e sicurezza del compendio con la presenza di una persona di vigilanza. L’Amministrazione comunale concorrerà alle spese di mantenimento e vigilanza di quello che è un laboratorio scientifico all’aperto, con il 50% del totale sino ad un tetto massimo di 50 mila euro (calcolo basato su dati di spesa storici). Verrà altresì affidato ad un’agenzia di vigilanza il controllo della struttura con richiesta di pronto intervento in caso di intrusione o allarme notturno. La convezione firmata ha la durata di anni cinque e in questa è stata indicata anche l’istituzione di un comitato paritetico composto dal Sindaco e dal Rettore (o loro delegati) che possano confrontarsi per eventuali richieste e valutare eventuali interventi “nello spirito moderno e dinamico di crescita”. Le aperture previste sono state indicate in tutti i fine settimana e nei giorni festivi salvo ulteriori integrazioni ed aperture straordinarie mentre verranno valutati eventuali costi d’ingresso.

«Abbiamo avuto la volontà comune di superare velocemente l’empasse della vecchia convenzione – ha spiegato il prorettore Patarnello – per rendere fruibile questa struttura che è sì di proprietà dell’Università ma anche dell’intero Territorio. In questo modo inoltre salvaguardiamo anche lo spirito del lascito ospitando iniziative culturali aperte alla cittadinanza. L’intero compendio ritorna così ad esser fruibile regolarmente ai cittadini tutelando al massimo la bellezza di questo bene».

Il Prorettore ha colto inoltre l’occasione, con la soddisfazione del sindaco Marcon, di anticipare che lunedì 26 settembre in Villa Bolasco si terranno i primi Stati Generali di tutti gli Organismi universitari di Padova quale occasione per valorizzare e dare ulteriore visibilità alla sede castellana.