Servizi

ICD - Impegnativa di cura domiciliare

IMPEGNATIVA DI CURA DOMICILIARE  (ICD)

Con Deliberazione della Giunta Regionale n°  1338/2013 la Regione del Veneto ha  approvato la riprogrammazione delle prestazioni in materia di domiciliarità e ha innovato le modalità per l’accesso ai contributi per le cure domiciliari.

Dal 2013 l'Assegno di Cura è sostituito dall’Impegnativa di Cura Domiciliare, abbreviata con la sigla ICD.

Dal 2014 l’ICD modificherà anche le modalità di contributi per l'Aiuto e l'Autonomia personale e la Vita Indipendente delle persone disabili.

La nuova procedura ha predefinito gli importi dei contributi e le modalità di assegnazione, basata su graduatorie per gravità di bisogno assistenziale e situazione economica rilevata con l’ISEE.

Dall’Assegno di Cura all’Impegnativa di cura Domiciliare (ICD)

Il 2013 si configura come l’anno di transizione alle nuove modalità e vedrà l’effettivo passaggio dall’Assegno di cura alle ICD, mentre le modalità di accesso ai percorsi di Aiuto personale, Autonomia personale e Vita Indipendente restano invariate fino al 2014.

Per il 2013 il pagamento degli aventi diritto all’Assegno di Cura avverrà in un'unica soluzione.

Le principali informazioni relative all’istituzione delle ICD e alla transizione nell’anno 2013 sono sintetizzate in questo depliant informativo

Che cos’è l’ICD?

L’Impegnativa di cura domiciliare mira a garantire la permanenza a domicilio delle persone non autosufficienti sia attraverso l’assegnazione di un contributo economico, sia attraverso l’assegnazione di un monte ore di prestazioni o di servizi.

L'Impegnativa di Cura Domiciliare si articola nelle seguenti tipologie:

  • Utenti con basso bisogno assistenziale (ICDb ), verificato dalla rete dei servizi sociali e dalMedico di Medicina Generale, con ISEE familiare inferiore a 16.631.71 €;
  • Utenti con medio bisogno assistenziale (ICDm) , verificato dal Distretto Socio Sanitario, con presenza di demenze di tutti i tipi accompagnate da gravi disturbi comportamentali o con maggior bisogno assistenziale rilevabile dal profilo SvaMa, con ISEE familiare inferire a 16.631.71€.
  • Utenti con alto bisogno assistenziale (ICDa) , verificato dal Distretto Socio Sanitario, con disabilità gravissime e in condizione di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continua nelle 24 ore, con ISEE familiare inferire a 60.000,00€;
  • (dal 2014) Utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp), già interventi di promozione dell’autonomia personale e di aiuto personale;
  • (dal 2014) Utenti con grave disabilità fisico-motoria (ICDf), persone in età adulta, con capacità di autodeterminazione e grave disabilità fisico-motoria ed assorbe i progetti di Vita Indipendente.

 

Accesso all’Impegnativa di Cura Domiciliare (ICD)

L’ICD entra a regime nel 2014. Entro il mese di ottobre 2013 verranno pubblicate le informazioni sulle modalità di presentazione delle domande.

Per ulteriori dettagli si può consultare il sito della Regione Veneto http://icd.regione.veneto.it/ 

UFFICIO DI COMPETENZA

Servizi Sociali 
tel. 0423 735525-735518
e-mail attivitasociali@comune.castelfrancoveneto.tv.it

Vai all'ufficio ›

MODULISTICA