Servizi

Contributi per famiglie in difficoltà

I contibuti vengono erogati tramite bando

Descrizione

BANDO REGIONALE A SOSTEGNO DELLE PERSONE E DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' E PER IL CONTRASTO ALLE SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIALE

La Regione del Veneto, con L.R. n. 3 del 5/4/2013, art. 11, comma 1, lett. b), ha istituito un fondo per l’erogazione di contributi alle persone e alle famiglie, finalizzati al pagamento delle spese mediche, della fornitura di acqua, luce e gas e di ulteriori necessità economiche individuate dai comuni stessi per particolari condizioni di difficoltà
Con  D.G.R. n. 1876 del 15/10/2013, la Regione del Veneto   ha reso note le disposizioni attuative e relativi criteri per l’accesso ai contributi.

Beneficiari e Requisiti

Persone e famiglie in difficoltà residenti in Veneto con valore ISEE riferito all'anno 2012 non superiore a Euro 16.000,00.

Tipologie di spese per le quali è possibile chiedere il contributo

a) spese mediche: si tratta di spese di qualsiasi tipo riguardanti il nucleo familiare, con esclusione degli interventi di chirurgia estetica non conseguenti a traumi e/o incidenti stradali o comunque non necessari per la cura di una specifica patologia. Sono ammesse anche spese relative all’acquisto di dispositivi medici;
b) pagamento di bollette per la fornitura di acqua, luce e gas;
c) ulteriori necessità economiche individuate dai Comuni per particolari condizioni di difficoltà.

Il contributo deve essere erogato per importi strettamente correlati alle cause specificate, che saranno oggetto di valutazione da parte del Comune, che verificherà  la documentazione a dimostrazione della spesa sostenuta e/o da sostenere.

Ammontare del contributo 

Il valore massimo del contributo che è possibile richiedere per ciascun nucleo familiare è di Euro 2.000,00.

Modalità e termini di presentazione della domanda di contributo

Il Richiedente il contributo,  entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 21/11/2013, deve:

a) compilare ed inviare via web la “DOMANDA DI CONTRIBUTO”, seguendo le ISTRUZIONI che troverà nel sito internet: https://salute.regione.veneto.it/web/sociale/documenti/bandi-e-concorsi/bando-emergenza-sociale, nella parte riservata al CITTADINO RICHIEDENTE (a fondo pagina cliccare "Accesso alla procedura per il Cittadino"); ovvero recarsi al Comune di residenza dove sarà assistito nella compilazione della domanda;

b) recarsi presso il Comune di residenza ed esibire i seguenti documenti:

  1. stampa della domanda caricata nella procedura web riportante il numero identificativo;
  2. documenti indicati al punto successivo  (le copie dei documenti possono essere  inviate al Comune di residenza con ogni mezzo consentito dalla normativa vigente; in caso di invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al fine del rispetto del termine, fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante).

Per chi non potesse compilare la domanda online, si allega il modulo di domanda predisposto dalla Regione, da compilare e consegnare al Comune, corredato dai documenti prescritti, entro le ore 12.00 del 21/11/2013.

Documenti da Presentare

Documenti da consegnare al Comune per poter accedere al contributo

  1. Copia di un documento di identità non scaduto di chi firma la domanda;
  2. ISEE relativo all’anno 2012;
  3. Copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico-sanitario, di un componente il nucleo familiare;
  4. Autocertificazione dello stato di residenza e dello stato di famiglia;
  5. Documentazione attestante le spese mediche, il pagamento di bollette per la fornitura di luce, acqua e gas ovvero la documentazione attestante ulteriori necessità economiche;
  6. In caso di richiedente avente cittadinanza non comunitaria: titolo di soggiorno valido ed efficace del richiedente;
  7. Autocertificazione relativa all’assenza di altri benefici pubblici negli anni 2012 e 2013 per le stesse tipologie di spese di cui al punto 2;
  8. Ulteriori documenti eventualmente richiesti dal Comune necessari a validare una situazione di disagio sociale;
  9. Modulo sul consenso al trattamento dei dati personali e sensibili.

Le autocertificazioni relative al trattamento dei dati sensibili (punto 9) ed alla residenza e allo stato di famiglia (punto 4) sono già contenute nel modulo di domanda. L’autocertificazione relativa all’assenza di altri benefici pubblici  (punto 7) deve essere aggiunta alla documentazione.

Criteri per la stesura della graduatoria regionale

La Regione del Veneto, ricevute le domande da parte del Comune, stilerà un’unica graduatoria dei nuclei familiari richiedenti il contributo, tenendo conto del valore crescente del reddito I.S.E.E.. In caso di parità di valore I.S.E.E., il contributo è concesso in base al seguente ordine di priorità:
a) il contributo è concesso prioritariamente al nucleo familiare anagrafico con maggior numero di figli conviventi e non (es. figli che vivono in altro domicilio per università);
b) in caso di parità di numero di figli il contributo è concesso prioritariamente al nucleo familiare all’interno del quale vi sia la presenza di un disagio psicofisico- sanitario certificato;
c) in ultima istanza il contributo è concesso prioritariamente al nucleo che presenta la domanda prima degli altri nuclei, secondo la data di arrivo della domanda riportata nel protocollo comunale.

Per informazioni:

https://salute.regione.veneto.it/web/sociale

Ufficio di competenza 

Ufficio Servizi Sociali del Comune
tel. 0423/735518 - 0423/735525
mail attivitasociali@comune.castelfrancoveneto.tv.it

Vai all'ufficio ›

orario di apertura segreteria
 giorno Mattina  Pomeriggio
 lunedi  10.00 -  12.30 chiuso
 martedi  9.00 - 12.30 chiuso
 mercoledi chiuso chiuso
 giovedi 9.00 - 12.30 16.45 - 17.15 
 venerdi 9.00 - 12.30 chiuso

Assegnazione

LA GRADUATORIA DEFINITIVA E' STATA APPROVATA DALLA REGIONE VENETO CON DDR 171 DEL 28/5/2014, PUBBLICATO SUL BUR N. 59 DEL 13/06/2014.

PER IL COMUNE DI CASTELFRANCO VENETO RISULTANO BENEFICIARI N. 11 NUCLEI FAMILIARI, GIA' INFORMATI.