Servizi

Piani Urbanistici Attuativi

PIANI URBANISTICI ATTUATIVI  

Piano Urbanistico Attuativo di Iniziativa Privata

     RICHIESTA DI RILASCIO DI PERMESSO DI COSTRUIRE, IN BOLLO

     CORREDATA DAI SEGUENTI ELABORATI PROGETTUALI :

                   ELABORATI DELLO STATO DI FATTO

1) TAVOLA DEI VINCOLI E DELLA DISCIPLINA URBANISTICA VIGENTE : devono essere riportate le aree vincolate ai sensi del D. Lgs 42/2004 gli estratti dei Piani urbanistici generali in vigore ogni eventuale altro vincolo. 
2) PLANIMETRIA DELLO STATO DI FATTO : rilievo plano-altimetrico relativo all'intero ambito di intervento ed esteso ai tratti di viabilità che vi si immettono per almeno 50 mt, corredata da sezioni quotate significative (in scala 1:200/1:500/1:1000)   
3) ESTRATTO CATASTALE AGGIORNATO contenente il perimetro dell'ambito di intervento e l'elenco catastale delle proprietà (con i nominativi dei proprietari sia catastali che reali) con le superfici e rendite di ogni singola particella.  
4) PLANIMETRIA DELLE PROPRIETA' Sovrapposizione tra rilievo plano-altimetrico e mappa catastale con indicate le aree e gli immobili di proprietà dei richiedenti (e di eventuali terzi soggetti)  
5) TAVOLA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE ESISTENTI (in scala 1:500/1:2000).  
6) RILIEVO DENDROLOGICO specificando le essenze arboree (in scala adeguata).  
7) RILIEVO FOTOGRAFICO A COLORI con coni visuali riportati su adeguata planimetria.  
8) RELAZIONE GEOLOGICA E/O GEOTECNICA (verifica di compatibilità geologica).  

                     ELABORATI DI PROGETTO

9) RELAZIONE TECNICO-ILLUSTRATIVA :contenente la descrizione sintetica delle opere di progetto, i riferimenti legislativi e nel caso di programmi integrati la rappresentazione del programma in termini economico-sintetici con particolare riguardo ai benefici derivanti ai soggetti pubblici e agli altri soggetti attuatori nonché il piano finanziario di attuazione.    
10) PLANIMETRIA DI PROGETTO : contenente il perimetro dell'intervento, l'eventuale delimitazione degli ambiti territoriali dei comparti, i tipi di intervento previsti per gli edifici esistenti, il progetto planivolumetrico delle masse, gli allineamenti, le strade di piano, le aree a standards (suddivise tra standards primari e standards secondari), la destinazione d'uso di ogni singola area, l'indicazione di tutti gli elementi vincolanti quali: distanze, altezze massime, ingombri fuori terra e interrati , (in scala 1:500 - 1:1000)  
11) PLANIMETRIA CONTENENTE LA RAPPRESENTAZIONE DELLA VIABILITA' ESISTENTE E DI PROGETTO ED IL COLLEGAMENTO CON LA VIABILITA' PRINCIPALE (scala 1:500/1:2000/1:5000)  
12) NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE contenenti tutte le prescrizioni per gli interventi edilizi previsti nel Piano attuativo  
13) PLANIMETRIA comparativa tra la planimetria catastale e le destinazioni d'uso di progetto (lotti edificabili e aree pubbliche) contenente inoltre l'individuazione delle aree di terzi su cui vengono realizzate opere di urbanizzazione, il perimetro complessivo degli interventi previsti entro l'ambito e il perimetro complessivo degli interventi previsti fuori dall'ambito (scala almeno1:2000).  
14) PROFILI dell'edificato con indicazione delle altezze, delle quote, e delle destinazioni d'uso di progetto se diverse nei vari piani degli edifici (in scala 1:500).  
15) DIMOSTRAZIONE DEL SODDISFACIMENTO DEGLI STANDARDS URBANISTICI mediante tavola planimetrica indicante le aree a standards e tabella comparativa delle quantità di superfici richieste dal P.R.G. e previste dal Piano Attuativo  
16) PLANIMETRIA CON INDICAZIONE DELLE AREE DA CEDERE AL COMUNE E/O DA ASSERVIRE ALL'USO PUBBLICO  
17) PRONTUARIO PER LA MITIGAZIONE AMBIENTALE  
18) VERIFICA DELLA COMPATIBILITA IDROGEOLOGICA DELL'INTERVENTO  
19) PROGETTO ESECUTIVO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE da concordarsi con il Settore Lavori Pubblici del Comune, comprendente in linea di massima:
   - tutte le reti tecnologiche (gas, acquedotto, fognature bianche e nere, Enel, Telecom, illuminazione pubblica) compresi i cavedi multiservizi o, comunque, cavidotti di adeguata dimensione, conformi alle norme tecniche UNi e CEI pertinenti, per il passaggio di cavi di telecomunicazioni e di altre infrastrutture digitali ai sensi dell'art. 40 della l. 116/2002;
   - la sistemazione delle aree a verde;
   - strade, marciapiedi, piste ciclabili e parcheggi pubblici;
   - apposito progetto in caso di spostamento canalette consortili e demaniali;
   - le piazzole per la raccolta R.S.U.;
   - particolari costruttivi delle reti tecnologiche e delle opere in genere (in conformità a quanto prescritto dal Settore Lavori Pubblici e dagli enti competenti) 
20) COMPUTO METRICO ESTIMATIVO delle opere di urbanizzazione e RELATIVO CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO. 
21) TAVOLA DI PROGETTO DELL'ARREDO URBANO DELLE AREE ESTERNE DI USO PUBBLICO nella quale devono essere riportate sistemazioni degli spazi a verde, a parcheggio, cortili, corti, portici, marciapiedi, pavimentazioni in genere, pertinenze agli edifici, scale, rampe, ecc. Per ogni elemento dovrà essere indicato il materiale che si andrà ad utilizzare. (Grafici in scala adeguata).  
22) PROSPETTIVA e/o ASSONOMETRIA e/o RENDERING con l'inserimento degli edifici nel contesto circostante.  
23) SCHEMA DI CONVENZIONE sottoscritto da tutti aventi titolo  
24) Benestare degli enti interessati all'urbanizzazione dell'area: ENEL, TELECOM, CONSORZIO DI BONIFICA, ecc.

                     N.B.: tutti gli elaborati devono essere sottoscritti dagli aventi titolo

* * * * * 

L'ufficio si occupa dell' Istruttoria della pratica per gli aspetti urbanistici fino al rilascio del permesso di costruire. 
Per gli aspetti esecutivi delle opere di urbanizzazione è competente il Settore Lavori Pubblici.
Esame del progetto da parte della Commissione Edilizia .
Adozione da parte della Giunta Comunale.
Deposito, pubblicazione.
Approvazione da parte del Consiglio che decide sulle osservazioni pervenute.
Rilascio del permesso di costruire per l'esecuzione delle opere di urbanizzazione.

  Piano Urbanistico Attuativo di Iniziativa Pubblica
(anche da parte di professionisti esterni)

L'ufficio si occupa della procedura e dell' Istruttoria della pratica per quanto riguarda gli aspetti urbanistici.
Per gli aspetti esecutivi delle opere di urbanizzazione è competente il Settore Lavori Pubblici.
Esame del progetto da parte della Commissione Edilizia .
Adozione del piano attuativo da parte della Giunta Comunale.
Deposito e pubblicazione.
Approvazione da parte del Consiglio Comunale che decide anche sulle osservazioni e opposizioni pervenute.

Ufficio di competenza 
  UFFICIO DI COMPETENZA

Ufficio Urbanistica - Prg

Via Francesco Maria Preti, 36 - 31033 Castelfranco Veneto (TV)
Telefono 0423.735541 - 735554 - 735832
Fax 0423.735594
mail: urbanistica@comune.castelfranco-veneto.tv.it

Maggiori informazioni sull'ufficio »

Documenti e Moduli
MODULI E DOCUMENTI
Zone di Espansione Residenziale C2.2 - RELAZIONE DA ALLEGARE AI P.D.L.   60.00 KB  icon